Corso da tatuatore: i passi per diventare un professionista

Dalla caratteristica distintiva di particolari “categorie” di persone, il tatuaggio è ora stato consacrato ad una nuova forma d’arte per celebrare e decorare il corpo della gente comune. Il tatuaggio è un mondo particolare, composto da gradi, gerarchie e vere “famiglie” basate sulle “scuole” di appartenenza, ma anche ricche di momenti di incontro e di confronto come congressi, fiere e persino realtà.

La professione del tatuatore: i passi da seguire

D’altro canto, però, non è una professione per la quale esiste un percorso stabilito, un percorso definito dalla via, proprio perché è un luogo di lavoro molto nuovo e, nonostante la sua diffusione, desta ancora un po di sospetto da parte di molte persone. Ci sono alcuni punti chiave che non possono essere evitati per poter praticare la professione, quindi abbiamo deciso di proporre questo articolo per farvi sapere meglio sulla professione del tatuatore e sul modo consigliato per rendere questa passione un lavoro.

Il primo passo è ovviamente quello di seguire un corso da tatuatore, ne esistono molti, ma bisogna fare attenzione a quale è quello che rende dei veri e propri tatuatori professionisti. Il passo successivo al corso di tatuaggi è la pratica del campo, che è spesso molto più difficile e più lungo di quanto molti potrebbero pensare.

Dopo il corso da tatuatore si passa alla pratica

A volte il tirocinio può essere gratuito, ma spesso il costo è in migliaia di euro. Questo perché i tatuatori esperti, che sono stati attivamente presenti sul mercato per qualche tempo, possono vantare un livello di preparazione tecnica e di grandi capacità artistiche difficilmente raggiungibili in breve tempo. La pittura sulla pelle di qualcuno non è nemmeno paragonabile a quella di disegnare su una tela perché le conseguenze di un lavoro ruvido possono essere davvero devastanti.

Normalmente, la pratica per diventare tatuatore richiede lunghi periodi di test di carta, un libro fotografico con il tuo lavoro e la supervisione di un maestro di tatuaggio che sarà in grado di decidere quando sei pronto a lavorare sulla pelle. Una volta diventato “un apprendista per tatuaggi”, l’obiettivo è quello di cercare di imparare il più possibile dal proprio insegnante, infatti, la maggior parte degli insegnamenti che ricevi non avrà nulla a che fare con il disegno.

Diventare tatuatori: pulizia e cura delle attrezzature

Imparerai a pulire con cura la vostra attrezzatura, come adattare le apparecchiature, a proteggere te stesso e il tuo cliente da qualsiasi malattia, e ultimo ma non meno importante – come applicare correttamente un tatuaggio. Per imparare tutto ciò che conta in questo campo ci vorranno mesi. Non dimenticare che il modo per diventare un tatuaggio professionale è lungo e difficile.

Infine, per quanto riguarda il guadagno, dipende molto l’originalità dell’artista del tatuaggio, la tecnica utilizzata e la sua abilità, nonché il fatto che il suo studio sia presente. Il guadagno può andare da 30 a 50 euro per un flash, cioè per un piccolo tatuaggio, fino a cifre ancora più elevate per lavori più complessi, che richiedono anche l’uso di colori.

Condividi:

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni e/o per disattivare i cookie clicca qui: maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi