Primo tatuaggio: come scegliere il tatuatore

Tatuaggio si, tatuaggio no? Prima di decidere di farsi un tatuaggio è bene porsi mille dubbi. I tatuaggi fatti in preda ad una particolare emozione, rimangono anche quando quel particolare sentimento sarà svanito e potrebbe non fare piacere. Quando si è certi che il desiderio di realizzare un tatuaggio sul proprio corpo non è dovuto ad un’onda emotiva, si può procedere per realizzare il progetto.

Scegliere il proprio tatuaggio

Una volta che si e deciso di decorare la propria pelle con un tatuaggio, si deve scegliere il tipo di tattoo. Se ancora non si è del tutto sicuri è meglio optare per un tatuaggio semi temporaneo. Questi durano pochi mesi, al massimo fino a due anni. Sono indicati per chi è molto giovane ed in seguito potrebbe cambiare idea sul tatoo. Se invece si sceglie un tattoo permanente, essendo il primo, è bene che sia discreto ed in un punto non troppo visibile. Il soggetto del tatuaggio è ovviamente una scelta personale che non deve seguire le mode del momento. Importante è scegliere un disegno o una frase che sia davvero significativa per sé stessi. Qualcosa che rappresenti un concetto stabile nella propria vita e non cambi facilmente con il trascorrere degli anni.

Tatuaggio piccolo o grande? Se è un primo tatuaggio è consigliabile fare un tatuaggio piccolo e discreto, per capire se l’esperienza piace ed è proprio ciò che si desiderava. Ci sarà poi tempo nel futuro di realizzare altri tatuaggi più evidenti e fatti consapevolmente. È bene sapere che fare un tatuaggio è in piccola parte doloroso. Inoltre dopo averlo fatto si devono seguire le indicazioni del tatuatore per portare a guarigione il tatuaggio.

Quale tatuatore scegliere

Scelto il soggetto del proprio tattoo non resta che scegliere il tatuatore. Questa rappresenta una scelta importante, in quanto effettuare un tatuaggio necessita di competenza ed esperienza. Prima di tutto ci si deve informare sui centri per tattoo presenti nelle proprie vicinanze, chiedere referenze a persone che hanno già fatto tatuaggi ed effettuare una ricerca in internet per vedere se ci sono commenti positivi. Dopo essersi fatti più o meno un’idea si può visitarli di persona per valutarne diversi aspetti professionali.

Una delle prime valutazioni da fare è sulle condizioni igieniche del centro. Uno studio di tatuaggi che si presenta oggettivamente sporco non dà affidamento sul modo in cui vengono realizzati i tattoo. Per realizzare i tatuaggi si utilizzano aghi e strumenti che devono essere puliti altrimenti possono causare infezioni. Uno shop semi diroccato in luogo angusto è sinonimo di inaffidabilità.

Scegliere un tatuatore qualificato

Il consiglio è, ovviamente, di scegliere un tatuatore qualificato, anche se questo comporterà un prezzo maggiore. Un tatuatore improvvisato e senza esperienza può rappresentare un rischio per la propria salute. Inoltre un vero professionista fa sempre un preventivo accurato da proporre al cliente. Anche se avete le idee chiare sul tipo di tatuaggio che desiderate, se vi fidate del tatuatore che avete scelto, ascoltate i suoi consigli su eventuali modifiche che vuole apportare, saranno senz’altro utili. Ricordate che un buon tatuatore non è disposto a tutto pur di farvi un tatuaggio e guadagnare soldi. Un tatuatore professionista non accetta di fare tatuaggi a minorenni senza la relativa autorizzazione dei genitori.

Il tatuaggio è una vera e propria forma d’arte. Ogni tatuatore ha un suo stile che lo contraddistingue. Proprio come si sceglie un artista di cui ci piacciono i quadri, così si sceglie il tatuatore di cui ci piacciono i tatoo realizzati. Le origini del tatuaggio sono molto antiche e le ritroviamo presso culture diverse tra di loro. Essi hanno sempre rappresentato un modo per l’affermazione di sé ma anche un rito per il passaggio all’età adulta. Anche oggi il tatuaggio rappresenta un modo di affermare la propria personalità, di uscire dal gruppo e riappropriarsi della propria individualità. Da qualche decennio la diffusione della pratica dei tatoo per decorare la pelle è in continua crescita. Una moda in continua espansione e sempre costantemente attuale.

Condividi:

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni e/o per disattivare i cookie clicca qui: maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi